Sindrome premestruale femminile

Vediamo alcuni sintomi e come l'uomo può essere d'aiuto.

7 Febbraio 2019

Tempo di lettura: 5 min.

Categoria: Relazioni

immagine persone arrabbiate

Quattro donne su 10 soffrono di sindrome premestruale

(e probabilmente 4 uomini su Dieci dovranno diventare dei maestri nel riconoscere questa fase)

Oggi parliamo di un "piccolo dettaglio" che affligge quasi tutte le coppie, stiamo parlando della “sindrome premestruale”. Ovviamente é un caso che colpisce solamente 4 donne su 10 (cosí dicono le statistiche). Vorrei concentrarmi solamente sul fattore Psichico e sulle ripercussioni che puó avere questa sindrome verso la stabilitá della coppia durante questi giorni. Fonti come Wikipedia riportano questo mini elenco di fattori psichici riguardo la sindrome.

sintomi della sindrome premestruale

Irritabilitá e Variabilitá dell’umore.

Quante volte capita di assistere a scene da film che possono essere in un primo momento mal interpretate? Bene, questo é il primo segnale che qualcosa non va. In questa fase della sindrome premestruale infatti non sará difficile per l’uomo assistere a comportamenti della partner che apparentemente hanno una scarsa correlazione con la realtá dei fatti (ma tu non dire niente). Per esempio: Potrebbe essere arrabbiata con te senza un motivo plausibile, oppure potrebbe piangere all’improvviso senza una spiegazione. Questo é un segnale importante che a volte ignoriamo pensando che ci sia realmente qualcosa da trattare e non capendo che in quel momento la compagna sta semplicemente attraversando un periodo per lei difficile che non puó razionalmente gestire.

Per l’uomo ovviamente queste fasi della sindrome premestruale lasciano un pochino di stucco. Con il tempo, se si é scelto di avere una partner, bisognerá farci l’abitudine e saperci convivere. Bisogna cercare di non perdere la pazienza (anche se non é sempre facile) perché é un dato di fatto che si tratta solo di qualche giorno.

Basso tono dell’umore (Depressione)

Molto interessante l’aspetto depressivo della sindrome premestruale. Infatti quando sono nella fase di depressione non sará facile tenere i nervi saldi se non ci si è ancora accorti del momento delicato che la partner sta attraversando. Fonti autorevoli dicono che potrebbero avere uno stato di depressione per una parte, se non per tutto il giorno, accompagnati da episodi di tristezza. Potrebbero questi episodi anche sfociare sporadicamente in melaconia che é una sorta di status nel quale la partner si sente oltre che malinconica anche impotente. Questo “status” in casi scorrelati dalla sindrome premestruale é anche una patologia. Per non parlare della perdita della motivazione personale nel perseguire obiettivi, risolvere problemi e a volte anche nel fermarsi a pensare e riflettere su qualsiasi cosa. Quindi se la trovi irrascibile o strana il consiglio é di lasciar passare e magari chiederle se vuole un thé. Se non si riesce a fare a meno di irritarsi per lo stato della propria compagna il consiglio é semplicemente di allontanarsi senza aggiungere “carne sul fuoco”, trova un pretesto e viaaaa.

Diminuzione/Aumento della libido sessuale

Parliamoci chiaro, se la libido é aumentata durante la sindrome é molto difficile che tu sia qui a leggere questo articolo. Molto probabilmente ti senti anche Superman (Anche se non é detto, perché siamo tutti diversi con prioritá e abitudini diverse). Diciamo che con l’aumento della Libido la percentuale di problematiche nella coppia diminuisce notevolmente, mentre per il caso contrario si possono andare a creare situazioni spiacevoli tranquillamente evitabili. Se sei un uomo che ha un attaccamento morboso alla pratica sessuale, probabilmente ti sentirai attaccato da questo atteggiamento, magari perché prima era piú disponibile all’atto. Non preoccuparti, pazienta un po non c’é nulla da fare. Se incappi in discussioni rischieresti solo di farti del male. Per quanto riguarda l’attaccamento sessuale morboso provvederemo invece a fare piú avanti un articolo apposito.

Astenia

Se hai notato debolezza nella partner e mancanza di vitalitá anche quando é richiesta puó derivare anche questo dalla sindrome premestruale. Questa debolezza peró non si riferisce alla classica mancanza di forze data dalla stanchezza, ma proprio a una stanchezza diffusa anche nelle fasi di riposo. Insomma si sentirá stanca continuamente seppur dormendo 12 ore di fila. Quindi non preoccuparti, pazienta e trasforma in costruttivo anche questo momento dandole una mano in piú. Ma ricordati SEMPRE di non dire niente, taci e uscirai vivo da questa fase.

Difficoltá di concentrazione

Poniamo il caso che sei abituato a parlare con la tua partner tranquillamente e nel 90% dei casi ti ascolta, ma oggi NO! Se mentre tu le parli di un evento importantissimo che potrá cambiare radicalmente la vostra vita lei sta fissando un punto fisso nel vuoto non preoccuparti. Ha difficoltá a concentrarsi. A volte potrá sembrarti anche sfuggente e sembrerá che non ti vuole ascoltare. Pazienta e controlla se la situazione si stabilizza nei giorni successivi. Poi quando andrai da lei a ripeterle cosa le avevi detto le sembrerá una novitá quindi fai finta di non averglielo detto martedí scorso. Comunque scherzi a parte é difficile anche questa fase della sindrome premestruale.

Bassa tollerabilitá agli stress

Se sei fortunato e lo sai prima che la tua partner é nella fase premestruale, saprai anche che non é il momento giusto di darle brutte notizie, scherzare sulle solite cose (che sai la infastidiscono ma a te divertono un sacco), caricarla di compiti extra o parlare di argomenti che potrebbero apportarle stress. Semplicemente perché non tollererebbe nessuno stress in generale. Questo stadio della sindrome é molto delicato anche perché se si ha figli si noterá anche una maggior propensione a metterli in riga oppure noteremo che crollerá difronte ai compiti che generalmente svolge senza problemi. Possiamo darle una mano assumendoci noi alcuni compiti, sempre senza dire nulla e cercando di non parlare degli argomenti che possano aumentare lo stress in quel momento. Tuttavia non é sempre facile e sono consapevole che cadere in errore é un attimo. Soprattutto perché lei non ti lascerá passare nessun errore durante la fase premestruale.

Disturbi del sonno

Tra i disturbi del sonno dati dalla sindrome premestruale ci possono essere le dissonnie oppure le parasonnie. Le prime implicano che la tua partner avrá molta facilitá a dormire di piú e a svegliarsi piú difficilmente quindi ne puó risultare un aumento delle ore di sonno. Mentre le seconde portano la tua partner a svegliarsi precocemente con la difficoltá poi nel riprendere il sonno. Non allarmarti é tutto normale puoi sempre optare per dedicare il tempo in cui dorme ad attivitá ludiche oppure quando si sveglia precocemente a farle compagnia davanti ad una tisana ma come ho ripetuto piú volte in questo post, non dirle niente. Assecondala da bravo “principe azzurro” e ti assicuro che andrá tutto per il meglio. Evita domande come il: Ma perché dormi cosí tanto? Oppure ma perché sei giá sveglia? E non incentivarla ad assumere sostanze psicotrope che potrebbero peggiorare la situazione.

Conclusioni

Solidarietá piena se anche tu hai avuto modo di affrontare questi episodi che a volte destabilizzano completamente. Sappi semplicemente che esiste una ricetta universale per affrontare questa sindrome premestruale della tua partner. La ricetta é molto ma molto semplice, devi cercare di non creare attrito in questa fase. Limitati a fluire con l’imprevedibilitá della tua compagna. Quando puoi cerca di esserle di aiuto. Se ancora trovi difficoltá nel convivere con la sindrome premestruale della tua partner esiste la soluzione 2. Ha un nome che forse ti suonerá familiare. Si chiama: Fingiti Morto! Mi dispiace ma non si possono fare grandi cose a riguardo, dobbiamo diventare dei maestri nel riconoscere quando la nostra partner é in questo periodo vorticoso cercando di non esserne intaccati se no é la fine, se ti lasci andare potresti anche incrinare i rapporti senza un motivo valido.

Se acquisterai libri online da questo link ci permetterai di sostenere questo blog.

Se ti fa piacere seguici anche su Facebook

Ritorna alle Categorie